Ecco come la giunta Costantini gestisce l’urbanistica

GavioliÈ  inutile che il sindaco Costantini, il consigliere Garzarella, il consigliere Bonaduce, tutti gli altri consiglieri di maggioranza e la Lega si affannino a dimostrare che si stanno adoperando per il bene della città gettando fumo negli  occhi dei  Giuliesi con mistificanti e offensivi comunicati a ripetizione.  Loro a Giulianova stanno dalla parte della speculazione edilizia, ormai dopo un anno e mezzo è più che evidente. Basta osservare lo scempio consentito ai danni del parco Chico Mendes!

Noi del Cittadino Governante, invece, stiamo dalla parte dei cittadini e dei beni comuni come abbiamo dimostrato nel tempo. Qualche esempio:

  1. Le nostre posizioni (a difesa del paesaggio, del Kursaal e del parco) sulle irregolarità dell’area ex Migliori-Longari, di palazzo Gavioli, di parco Franchi, hanno trovato riscontro nelle decisioni della magistratura.
  2. In Consiglio Comunale abbiamo sollevato e bloccato le irregolarità del grezzo in costruzione al posto dell’ex Bassara.
  3. Abbiamo avuto ragione, nel 2009, sulla necessità di fare la VAS (Valutazione Ambientale Strategica) per la Variante generale al PRG.
  4. La Provincia e la SUP (Sezione Urbanistica Provinciale) hanno ridotto (su nostro emendamento) del 70% il consumo di suolo previsto dalla Variante al PRG del 2013.

Oggi sentiamo il dovere di continuare a stare dalla parte degli interessi generali e della qualità urbana della nostra città.

 Di fronte alle nuove N.T.A. (Norme Tecniche di Attuazione) presentate all’ultimo consiglio dall’amministrazione Costantini, abbiamo proposto due emendamenti per tutelare il palazzo storico Kursaal e tutto il lungomare. La maggioranza li ha bocciati. 

Fatto sta che se le nuove N.T.A. del P.R.G. dovessero essere approvate definitivamente, a Giulianova sul lungomare monumentale e su quello nord - tutelati ambedue dal Decreto Ministeriale del 1964 che li dichiarò di “notevole interesse pubblico” – le conseguenze potrebbero essere molto negative.

Ad esempio, per quanto riguarda il Kursaal, se la magistratura nel terzo grado di giudizio dovesse riconsegnare l’area al proprietario, eliminando il provvedimento di confisca finora presente, potrebbe essere ripresentato un nuovo progetto e,  grazie alle nuove norme vigenti, potrebbe essere costruito un edificio simile, per dimensioni, al grezzo attualmente sequestrato.

I cittadini devono, inoltre, sapere che il sindaco ha voluto tenere per sé l’assessorato all’urbanistica e ha nominato il nuovo dirigente del settore. Ma devono sapere anche che quando ci sono consigli comunali con punti di urbanistica il dirigente non è mai presente ed il sindaco non relaziona mai, e nell’ultimo consiglio, benché chiamato in causa, non è stato in grado di dire alcunché di fronte alle nostre argomentazioni.

Il factotum in campo urbanistico è il consigliere Bonaduce (che è anche un progettista) che come presidente della commissione urbanistica dovrebbe solamente garantire il buon lavoro della commissione stessa, invece relaziona, interviene e si comporta come se fosse lui l’assessore.

Aggiungiamo anche che a Giulianova c’è una lamentela diffusa per la paralisi che da tempo ritarda la valutazione dei progetti presentati dai cittadini e dai loro tecnici.

Insomma al di là della propaganda che il sindaco continuamente diffonde sulla stampa e sulla rete ad oggi anche in campo urbanistico la Giunta Costantini lavora poco e male.

Pin It

contatti

Via Gorizia 19  64021 Giulianova TE
www.ilcittadinogovernante.it
+393476434124
+390857992144
 info@ilcittadinogovernante.it
© 2018 Il Cittadino Governante P.IVA 123456789