GIORGINI E COSTANTINI: MANCA IL DECORO IN CITTÀ, LO SAPETE?

Giugno è iniziato e con esso la stagione balneare. I Giuliesi e i primi turisti frequentano maggiormente i luoghi pubblici (dai parchi, alle piazze, alla spiaggia, alle strade) ma un coro unanime di protesta si sta alzando: la città è sporca - il fondo si è toccato nella piazza antistante la chiesa della Madonna dello Splendore il giorno dopo l’Aperistreet - le erbacce stanno invadendo tutto, sull’arenile ( specialmente nelle spiagge libere) è ancora presente lo spiaggiato.
La mancanza di decoro, eccetto l’area del lungomare monumentale dove operano due assessori con le loro attività, sta indignando tutti.
Perché accade tutto questo?
1) Perché il sindaco Costantini - che lo scorso anno si è aumentato anzitempo e in maniera retroattiva lo stipendio, portandolo a 4.000 euro al mese – in 4 anni non è stato in grado di organizzare in maniera seria ed efficiente la macchina amministrativa, per cui il Bilancio di Previsione del 2023, è stato approvato con grave ritardo, cosa che ha bloccato parecchi servizi compresa la cura del verde.
2) Perchè la Giunta Costantini, col nuovo appalto per la gestione dei rifiuti, oltre a non aver diminuito in maniera consistente la TARI, ha portato in città un ulteriore abbassamento della qualità dei servizi di spazzamento, di pulizia dei luoghi pubblici e di raccolta. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.
3) Perché l’assessore al verde Giorgini spende i soldi per tagliare decine e decine di pini sani, invece di far organizzare al meglio, dando risorse per potenziarla, la squadra del verde. Essa da tempo è stata decimata licenziando il personale; ora che si è creata l’emergenza è stata rimpiazzata con una squadra del verde assunta (come? a che prezzo?) da fuori città, preludio all’annunciata esternalizzazione della cura del verde.
Il Verde urbano, specialmente in una località turistica, è uno degli aspetti centrali dell’azione amministrativa: è un settore a cui occorre destinare risorse finanziarie, personale per un’efficiente e qualificata organizzazione riportandola all’interno delle attività gestite direttamente dal Comune.
Sono anni che ripetutamente in consiglio ed in città ci battiamo per Giulianova : chiediamo l'efficientamento della macchina amministrativa e un modello alternativo di gestione dei rifiuti, proponiamo nuovi parchi (come abbiamo fatto con la raccolta di firme per l’area del cannocchiale verde sul lungomare Spalato), contrastiamo con iniziative pubbliche l’abbattimento degli alberi sani, suggeriamo di arricchire il patrimonio arboreo. Sono tanti i cittadini che condividono con noi il desiderio di vivere in una città bella e sostenibile; perciò continuiamo ad impegnarci, nonostante l'incapacità di ascolto mostrata da questa giunta e la disinformazione sul nostro conto propagata da radio g.
Ecco cosa dicevamo, per l'ennesima volta, in consiglio comunale nel settembre 2022.
Pin It

contatti

Via Gorizia 19  64021 Giulianova TE
www.ilcittadinogovernante.it
 info@ilcittadinogovernante.it
© 2018 Il Cittadino Governante P.IVA 123456789